shape
blue
© 2008 Núria Añó. All rights reserved.
Created 02/12/2008. Last updated 12-02-2019
Un continente di persone anziane con esperienza, che possono decidere se fare a meno della sveglia o portarla con sé in valigia. Persone che possono scegliere cosa mettere nei propri bagagli. Persone che decidono tra costume da bagno o bastone da montagna, tra un fattore di protezione 60 o 120 di crema solare. Hotel o residence, villetta a schiera o tenda da campeggio? Integratori vitaminici, viagra o pastiglie contro l'artrite? Centri termali o wellness centre? Gente che ha sempre a disposizione il proprio libretto dei risparmi e un piano pensionistico. Complimenti! Persone che hanno smesso d'essere medico, maestro, manovale, commesso. Ora sono libere.

Quelli che sono connessi grazie alla tecnologia odierna con la propria famiglia scoprono che i figli parcheggiano i pargoli dai nonni, con l'unico fine di risparmiare i soldi che si spenderebbero per una baby-sitter. Ma questo novello pensionato può ritrovarsi vittima di una visita del nipote o della nipotina che, saltando e sgambettando sopra il divano sarà in grado di risvegliare in loro sentimenti d'affetto. Perché sono sangue del loro sangue. E perché sono a rischio di estinzione. Dovranno scegliere tra la famiglia e la vita. Tra fare o disfare una valigia. Così come condividere i soldi della pensione con i figli oppure no.

Alla fine chi decide di preparare i bagagli e spostarsi dall'altra parte dell'Europa potrebbe sorprendersi all'arrivo del cambiamento drastico che ha subito la meta prescelta. E decidere di tornare indietro.

Europa 2066
 
Europa 2066, la popolazione che sta andando in pensione è chiamata dallo Stato a partecipare a missioni ecologiche. Una condizione sine qua non per ottenere la tanto sospirata pensione. State pronti, la riforma è inevitabile!
Europa. Questa terra che si arrende a leggi matematiche elementari per le quali chi lavora aggiunge, mentre chi va in pensione sottrae. Questa terra dove l'economia può far tremare tutto un Continente inaugura un gran numero di missioni in fase sperimentale. Le persone prescelte, che volevano andare in pensione nell'anno 2066, sono state chiamate per collaborare ad una specie di riforma ecologica: questo per ottenere poi, in cambio dei loro servigi, la pensione. Proprio per questo motivo sono state create le missioni.

Nicoletta, ad esempio, aveva già intenzione di fare qualcosa del genere, ma in modo volontario. Un'ora al giorno sarebbe stato sufficiente per lei, visto che sta curando la depressione ed è stata parecchio tempo in mutua. Lo Stato le ha pagato di tasca propria le cure antidepressive per anni. Ma queste le parole annunciate: "Nicoletta Vlasak, ci risulta una collaborazione con varie Ong dell'America Latina tra il 2030 e il 2040 più svariati viaggi in Africa tra il 2041 e il 2043. A causa di un pagamento dei contributi esiguo da parte sua e siccome gode da cinque anni della pensione di reversibilità, il suo numero di Previdenza Sociale è stato scelto per la missione Accampamento C: Europa contro la pioggia acida. La missione consisterà nel piantare alberi per un periodo di cinque anni. La Sua abitazione verrà affittata e al termine della missione Le verranno restituite le chiavi".

Miguel aveva fatto sciogliere nel riso tre compresse di carne di maiale quando lo schermo virtuale si accende: "Ci risulta un aumento del colesterolo negli ultimi due minuti. Considerando la sua ipertensione e il peso di 148 chili, potrebbe cortesemente confermarci se è sua intenzione suicidarsi?". E Miguel risponde: "Che volete, che mi tolga la vita proprio adesso che sto per andare in pensione? Mi sono svegliato per una vita intera alle cinque del mattino, spostandomi con il camion a destra e a manca, da un lato all'altro dell'Europa, caricando e scaricando. Soffro anche di ernia e reumatismi. Tutto ciò che desidero in questo momento è dimenticarmi del camion e prendere la canna da pesca". Un pò incredulo ascolta le seguenti parole: "Miguel Pontes, a causa del suo senso dell'umorismo Le ricordiamo che il Suo numero di Previdenza Sociale è stato scelto per la missione Accampamento F: L'Europa restituisce la vita ai fiumi".

In quel momento, in casa di Pietro, si apre una finestra virtuale. È la stessa Elizabeth a cliccarci sopra ed accettare una conferenza sconosciuta. Perché, dentro di sé, sperava una visita virtuale da parte dei suoi nipoti. Dopodiché Elizabeth emette un grido: "Pietro!". Pietro stesso si mise ad ascoltare con gli occhi sgranati. Alla fine confermò: "In effetti sono cinque anni che ricevo la pensione". E cominciò a leggere i documenti officiali che firmava in digitale. Fino al momento in cui sentì: "Pietro Schieder, ha appena rinnovato la Sua pensione. È un vero peccato che non voglia collaborare con la causa L'Europa trasforma l'acqua in ghiaccio: una missione a due poli". Durante la fase conclusiva annunciarono inoltre: "Elizabeth Toderas, tre aborti, due figli maschi e una figlia femmina. Pensione prevista in marzo. Le ricordiamo che la Sua missione avrà inizio il giorno 1° marzo presso l'Accampamento A Europa: clonazione di donne fertili. La invitiamo a prepararsi fisicamente a questo periodo".

Jacques aveva già aspettato una videoconferenza del genere. Stava accendendo lo schermo quando affermò: "Sono impaziente di cominciare la missione. Arrestatemi!". Solo che il suo numero non era stato estratto e, di conseguenza, poteva godere di tutti i privilegi del caso, legati ad una pensione normale. "Jacques Zola, ci rincresce doverle comunicare che non abbiamo alcuna missione da affidarle. Abbiamo lasciato che criticasse tutto ciò che voleva giacché, in realtà, non c'è più gente interessata a comprare libri elettronici. D'altro canto, il Suo numero di Previdenza Sociale non è rientrato tra quelli del sorteggio. Non potevamo rischiare che le sue affermazioni creassero polemiche inutili".

In questo modo i mandatari che firmarono il vero progetto Europa contro la vecchiaia cominciarono a vedere i primi frutti: suicidi, infarti, morti per sfinimento, morti naturali e tentativi di fuga senza successo. Il tutto debitamente controllato dagli ex-prigionieri che dirigono i progetti. D'altra parte la riforma ecologica che avevano promesso è stata un vero fiasco. Anche se si era a conoscenza dell'andamento molto prima della firma. Ora comincia la ricerca di nuovi pianeti abitabili.

Núria Añó - 19.6.2006 | Traduzione: Giulio Vighi

Top
Free Web Counter
Website Hit Counter
de
pl
it
fr
en
es
ca
Other languages

Sito della scrittrice Núria Añó

Núria Añó (Lleida, 10 febbraio 1973) ha studiato Lettere Catalane e Lingua Tedesca. Concilia la scrittura con la traduzione, nonché con la partecipazione a congressi e borse internazionali, in cui è solita parlare delle proprie opere, di creazione letteraria, cinema e città, oppure in cui analizza l'opera di scrittori come Elfriede Jelinek, Patricia Highsmith, Karen Blixen, Salka Viertel, Alexandre Dumas (figlio) o Franz Werfel. Ha pubblicato il suo primo racconto all'età di diciassette anni e da allora i suoi testi sono stati pubblicati su libri e riviste come Dones i literatura a Lleida (1997); VIII Concurs de Narrativa Literària Mercè Rodoreda (1997); Estrenes (2005); Dossier sobre la vejez en Europa (2006); Escata de drac, n. 8 (2012); Des lettres et des femmes... La femme face aux défis de l'histoire (2013); Fábula, n. 35 (2013); Issue 3. Grief (2014); Resonancias, n. 127 (2014); Les romancières sentimentales: nouvelles approches, nouvelles perspectives, L'ull crític 17-18 (2014); Letralia, Año XX (2016); Cien años del Genocidio Armenio: Un siglo de silencio (2016); Revista Narrativas, n. 43 (2016); L'art de l'adaptation: féminité et roman populaire (2016); April Issue, Nebula (2017); Cine y Literatura. 21 años de Letralia (2017); The Mother Tongue in a Foreign Land (2017); Domuzime, n. 4 (2017); Revista Literaria Visor, n. 12 (2018); Exilios y otros desarraigos (2018); China Life magazine, n. 151 (2018); Shanghai Get-Together (2018); Mémoires et écrits de femmes: La création féminine revisitée (L'Harmattan, 2019) e su Agapè. De l'amour dans le patrimoine littéraire (L'Harmattan, 2019) e su Diccionari literari (Vibop, 2019). Alcuni dei suoi racconti, articoli e saggi sono stati tradotti in spagnolo, francese, inglese, italiano, tedesco, polacco, cinese, lettone, portoghese, olandese o greco.
Il romanzo Els nens de l'Elisa ([I bambini di Elisa] 2006) è stato terzo finalista del XXIV Premio per le Lettere Catalane Ramon Llull, cui sono seguiti L'escriptora morta ([La scrittrice morta] 2008), Núvols baixos ([Nuvole basse] 2009), La mirada del fill ([Lo sguardo del figlio] 2012) e El salón de los artistas exiliados en California (2020). Vince il XVIII Premio Joan Fuster per la Narrativa Città di Almenara ed è stata insignita delle prestigiose borse internazionali: Nuoren Voiman Liitto (Finlandia, 2016), Shanghai Writing Program (Cina, 2016), Baltic Centre (Svezia, 2017), IWTCR (Grecia, 2017) o Cracovia Città della Letteratura UNESCO (Polonia, 2018), Ventspils House (Lettonie, 2019) e IWP (Cina, 2020). Read more

Literary Prizes/ Awards:

2020. Awarded at International Writing Program in China.
2019. Awarded at International Writer's and Translators' House in Latvia.
2018. Fourth prize of the 5th Shanghai Get-together Writing Contest.
2018. Selected for a literary residence in Krakow UNESCO City of Literature, Poland.
2017. Awarded at the International Writers' and Translators' Center of Rhodes in Greece.
2017. Awarded at the Baltic Centre for Writers and Translators in Sweden.
2016. Awarded at the Shanghai Writing Program, hosted by the Shanghai Writer's Association.
2016. Awarded by the Culture Association Nuoren Voiman Liitto to be a resident at Villa Sarkia in Finland.
2004. Third among the finalists for the 24th Ramon Llull Prize for Catalan Literature.
1997. Finalist for the 8th Mercè Rodoreda Prize for Catalan Short Stories.
1996. Awarded the 18th City of Almenara Joan Fuster Prize for Fiction.


"Questa terra che si arrende a leggi matematiche elementari per le quali chi lavora aggiunge, mentre chi va in pensione sottrae."
--2066. Inizia la fase di correzione

"Lei potrebbe semplicemente fare i bagagli e partire, ma non riesce a vedere cosa la aspetta."
--Presagio
Sono una scrittrice catalana. Nel 2006 ho scritto questa breve novella, che, grazie ad una rivista europea, è stata tradotta in italiano. Sulla prima pagina c'è una breve biografia e la sinossi dei miei romanzi. Purtroppo l'intera pagina è solo in catalano e spagnolo.

CATALÀ    ESPAÑOL    ENGLISH    FRANÇAIS    ITALIANO    DEUTSCH    POLSKI    NEDERLANDS

Lettura | '2066. INIZIA LA FASE DI CORREZIONE', Núria Añó

português
Chinese
Suomi
Shop online
Els llibres en català de Núria Añó

Novelas en español LA ESCRITORA MUERTA, LA MIRADA DEL HIJO y su nueva biografía EL SALÓN DE LOS ARTISTAS EXILIADOS EN CALIFORNIA

Biography of the Jewish screenwriter SALKA VIERTEL THE SALON OF EXILED ARTISTS IN CALIFORNIA

VIDEO PRESENTACIÓN por Núria Añó
Romans en français L'ÉCRIVAINE MORTE et LE REGARD DU FILS

Livros em português O OLHAR DO FILHO, A ESCRITORA MORTA ou NUVENS BAIXAS

Boeken in het Nederlands DE DODE SCHRIJFSTER en DE BLIK VAN DE ZOON

Novels in English THE DEAD WRITER and LOWERING CLOUDS
Nuvole basse Núria Añó
Double-click the book cover to see the trailer (book)

NUVOLE BASSE di Núria Añó. Traduzione di Cinzia Rizzotto

IN ITALIANO: 2018 ISBN: 9781547560493 (eBook) ISBN: 1547562331 / 9781547562336 (Paperback)

Gabriele è un’attrice che, ormai prossima alla fine della carriera, torna nella città in cui ha trascorso l’adolescenza. La sua visita inattesa coglie alla sprovvista due delle sue amiche, che la considerano una sorta di fuga da una quotidianità grigia e monotona. Grazie a loro, l’attrice può intuire a sua volta la vita che avrebbe potuto vivere. D’altro canto, la fama è gravata su di lei per quarant’anni e solo una cosa sembra evidente: questo viaggio risveglia vecchie passioni e cambia la vita di tutte le persone cui fa visita.

"Ciò che l’autrice ci presenta in questo libro è uno spaccato di vita reale, grazie al fine cesello della sua scrittura. In quest’opera c’è un grande lavoro per quanto riguarda il linguaggio e lo stile. Il romanzo è interessantissimo e rappresenta, dal mio punto di vista, una delle maggiori promesse della narrativa contemporanea della letteratura catalana". (Recensione del romanzo nella versione in catalano)

SHOP ONLINE

Nuvole basse, Núria Añó

LA SCRITTRICE MORTA di Núria Añó. Traduzione di Cinzia Rizzotto

IN ITALIANO: 2018 ISBN: 9781547542710 (eBook) ISBN: 154754824X / 9781547548248 (Paperback)

Anna è una scrittrice di mezz’età che ha cresciuto sua figlia da sola. Ora Berta è cresciuta e i dubbi che comporterebbe conoscere suo padre, che ha visto solo in foto, sembrano sollevarsi proprio quando il rapporto col suo fidanzato entra in crisi. Hans lavora in fabbrica e ha una sorella, Clara, una ragazza incompresa che vive con l’ossessione per un ragazzo che guida una moto gialla.
Ma questa è, innanzitutto, la storia di Anna Flieder; quando decide di scrivere un’opera dallo stile più biografico, l’ispirazione le fa visita assumendo la forma dell’uomo che ha abbandonato molti anni prima.

"La storia riflette il processo creativo dell’autrice. [...] È un’opera rivolta a coloro che amano leggere e che si lasciano assorbire dalla lettura, lasciando grande spazio all’immaginazione e molto all’intuizione" –Recensione del quotidiano La Mañana.

Il romanzo catalano L'escriptora morta di Núria Añó è stato pubblicato in formato cartaceo da Editorial Omicron nel 2008.

SHOP ONLINE

La scrittrice morta, Núria Añó

La scrittrice morta

L'autrice

nederlands
books

LIBRI IN ITALIANO

Novità editoriali LA SCRITTRICE MORTA, NUVOLE BASSE e LO SGUARDO DEL FIGLIO di Núria Añó in italiano
LO SGUARDO DEL FIGLIO di Núria Añó. Traduzione di Elena Stella

IN ITALIANO: 2019 ISBN: 9781071521489

Paula è una maestra della scuola materna che non può avere figli. Così, con il marito, adotta Daniel, un bambino con i capelli rossi. Dopo un po’ di anni, la madre biologica del bambino compare all’improvviso in quello scenario idilliaco, distruggendo la pace che aveva regnato fino a quel momento. Passando per diverse fasi, dall’arrivo del bambino in quella casa a quando diventa un adulto, Lo sguardo del figlio ci presenta diversi personaggi, come la nonna, una donna forte che nutre un grandissimo amore per il nipote e che, però, insieme a Paula, rappresenta la relazione problematica tra madri e figli; o Sophie, la ragazza che compare nel suo ingresso all’adolescenza.

Con un sottofondo di danza classica, assisteremo a una storia d’amore che lascerà un’impronta e con cui ognuno di noi ha più cose in comune di quello che pensa.

"Si tratta di una lettura molto interessante e che non ci lascia indifferenti: è un invito a riflettere in un mondo nel quale la banalità impera" – rivista letteraria L'Ull crític, 17-18

SHOP ONLINE

Lo sguardo del figlio, Núria Añó

Lo sguardo del figlio